Il paradiso perduto 2

di Silvio Bosticco e Roberto Martinez

All’inizio non è che mi spiacesse stare in Paradiso, anzi. Potevo fare tutto ciò che volevo. Se non avevo voglia di far niente, non facevo niente. Se volevo lavorare, non avevo che da rivolgermi all’Amministrazione Centrale. Bastava chiedere e non peccare.

Cominciai quindi con il non far niente. Dopo due secoli mi cercai un hobby e mi diedi alla pittura. Ma che gusto c’è nel dipingere quadri bellissimi senza neanche il minimo sforzo? Ero un’anima beata, e tutto quello che facevo non poteva che riuscirmi bene. Anzi, benissimo.  Read the rest of this entry »

Advertisements