La grande acqua

Di Roberto Alba

 

Mi chiamo Adisa Ekundayo Ebo. Ho diciassette anni.

Nel mio paese ci sono molti modi per morire.

Molti di più che per vivere, che è una cosa per ricchi.

Io sono povero.

La mia famiglia è povera, anche il nonno era povero, però è morto felice perché non aveva mai visto la televisione. Read the rest of this entry »

Advertisements

Umbè

di Carlo Deffenu

Le valigie si preparano sempre per andare da qualche parte. Si scelgono con cura le cose da infilarci dentro: vestiti, scarpe, libri, dentifricio, spazzolino, ciabatte. Io cerco sempre di non dimenticarmi le ciabatte. È terribile scoprire di averle lasciate sotto il letto quando ti ritrovi in una stanza sconosciuta e non sai dove mettere i piedi.

Avete mai provato a uscire da una doccia e a infilare i piedi direttamente nelle scarpe? La sensazione che si prova è di straniamento. Come se una mano ti prendesse per i capelli e ti tirasse via dalla tua quotidianità. Read the rest of this entry »